Il Progetto

La storica rassegna Musica e Medicina per mantenere e conquistare sempre i consensi del pubblico deve sapersi reinventare, rinnovare e affinare ad ogni edizione con contenuti nuovi ma rimanendo sempre fedele a sé stessa.
Il rinnovamento dell’edizione 2019 investe in modo significativo sia l’aspetto organizzativo che quello tematico.
L’associazione N.I.S.I. ArteMusica è affiancata per quanto riguarda l’ambito medico-scientifico da due importanti organismi in ambito sa-nitario presenti sul territorio biellese: la Fondazione Edo ed Elvo Tem-pia e l’Ordine dei Medici di Biella.
La tematica scelta per la XIX edizione conduce a passo di danza verso la Golden Edition prevista per il ventennale del 2020: Il Flamenco, le Danze irlandesi, Mosaico di Danze, il Tango, la Danza nei Cartoni ani-mati, i Valzer della famiglia Strauss e per finire un concerto con gli Ar-tisti del Teatro Regio di Torino dedicato al musical.
Gli artisti saranno come sempre personaggi con la “A” maiuscola: l’en-semble Flamenco Nuevo con la straordinaria partecipazione di Cristina Benitez, i Birkin Tree storico gruppo di musica irlandese, il duo a 4 mani Sollini-Barbatano principale rappresentante di tale formazione in Italia, il Lumiére ensemble con la voce specifica per il Tango di Ruben Peloni, le nuove produzioni del Nuovo Insieme Strumentale Italiano per le danze della famiglia Strauss e i Cartoons raccontati dal più im-portante doppiatore delle voci dei personaggi d’animazione quale Claudio Moneta e infine quali ospiti storici gli Artisti del Teatro Regio con American Graffiti.
La scelta di dedicare la tematica della rassegna ai ritmi di danza ha diversi motivi: il tempo che trascorre sembra non avere ritmo, siamo noi a non percepirlo come entità ma la sua presenza impalpabile lascia nell’uomo e nella natura segni indelebili del trascorrere; quale modo di renderlo partecipe della nostra vita se non la danza o quello che la musica per danza esprime con la varietà di ritmi inseriti nel tempo che passa?
Danza non come intento di muovere e articolare il nostro corpo ma come rapporto con l’essenza intima del nostro essere che vuole acchiappare l’infinito racchiuso nel tempo che scorre attraverso di essa. Il nostro ruolo per il 2019 è quello di offrire un caleidoscopio di generi e ritmi che accomunano la medicina con le terapie che alcuni generi di danza offrono quale supporto per la cura e la guarigione di alcune patologie.
Numerosi linguaggi coesistono ben mixati nella rassegna (generi musicali ed ensemble strumentali molto vari, danza, recitazione, canto, linguaggi multimediali, informazioni medico-scientifiche) offrendo vitalità, innovazione, cultura e vari motivi di curiosità.
Come prassi vincente l’iniziativa continuerà ad occupare lo spazio temporaneo festivo pomeridiano tanto gradito e atteso dai cittadini per consolidare e rafforzare il sentirsi parte di una comunità  attraverso la partecipazione alle attività che N.I.S.I. ArteMusica e i nuovi partners programmano con l’obiettivo di portare informazione medica relativa a tematiche varie tramite conferenze e momenti musicali sempre rinnovati, ispirati alla tematica attinente nella sede di Agorà Palace Hotel, consolidata e apprezzata location dal pubblico e dai soggetti coinvolti nello svolgimento della rassegna.

Sergio Patria – Elena Ballario
Direzione Artistica N.I.S.I. ArteMusica

© 2019 Medica e Musica. Tutti i diritti riservati.